Farina di grillo

Farina di grillo, utilizzi e ricette

I motivi per prediligere i cibi a base di farina di grillo o di altri insetti edibili e cominciare a introdurli nella nostra dieta sono davvero tanti e sono stati anche ampiamente documentati. In Europa, tra i primi a parlarne e sostenerne il consumo vi è la FAO, che nel 2013 ha diffuso il rapporto dal titolo Edible insects – Future prospects for food and feed security.


Innanzitutto, gli allevamenti di insetti a scopo alimentare sono molto più sostenibili degli allevamenti di carni bovine o suine. Gli insetti, infatti, necessitano di spazi molto più limitati e quantità nettamente inferiori di acqua e altre risorse. Gli allevamenti, ma anche la produzione di alimenti a base di insetti avvengono secondo processi che comportano emissioni più ridotte di anidride carbonica e un utilizzo più limitato di sostanze chimiche.


Inoltre, gli insetti crescono e si riproducono molto più velocemente rispetto ad altri animali, il che fornirebbe una importante risposta alla piaga della mancanza di cibo che assilla diverse aree del mondo. Infine, cosa non da poco, allevare insetti comporta rischi molto bassi di diffusione di malattie o epidemie, con enorme sollievo dei nostri sistemi sanitari.


Oltre a trattarsi di prodotti green che potrebbero davvero contribuire a ridurre il problema della fame nel mondo, gli insetti sono anche sani e genuini. Una portata a base di grilli o prodotti con farina di grillo è infatti molto più sana di un piatto di carne di maiale o di vitello.

Scopriamo perché.

Tutto quello che c’è da sapere sulla farina di grillo

L’utilizzo della farina di grillo rappresenta una valida alternativa per chi non si sente ancora pronto a consumare gli stessi insetti cotti o crudi che siano, come avviene, ad esempio, in diversi paesi asiatici.


Per ottenere la farina, i grilli (soprattutto gli esemplari appartenenti alla specie della Acheta domesticus) vengono fatti essiccare e poi macinati. Dal punto di vista visivo, il risultato è quindi molto lontano dal prodotto originario.

La farina, inoltre, lascia ampi margini alla fantasia di utilizzo in cucina: come vedremo nei paragrafi successivi, la sua versatilità la rende tanto un ingrediente perfetto per i prodotti da forno quando un valido integratore proteico in preparazioni completamente differenti.

 

I valori nutrizionali della farina di grillo

Nello specifico, qual è l’apporto nutritivo che un buon piatto di pasta o una barretta a base di farina di grillo può fornire all’organismo?


La farina di grilli è in primis un’ottima fonte di proteine complete, ossia di quelle proteine che contengono tutti e nove gli aminoacidi necessari al funzionamento del nostro organismo. Molto importante è anche l’apporto vitaminico e minerale: la farina di grilli è infatti ricca di calcio, ferro e di vitamine dei gruppi B2 e B12.
Ancora, essendo poveri di grassi, zuccheri e di carboidrati, gli alimenti a base di farina di grillo si prestano perfettamente a essere inseriti nella dieta di chi deve tenere sotto controllo il peso, così come in quella degli sportivi, nell’alimentazione dei bambini, degli anziani e, in generale, di chi soffre di patologie dell’apparato cardiocircolatorio. Ecco perché un piatto a base di insetti è molto più sano e completo del classico piatto di carne.
Infine, essendo una farina assolutamente priva di glutine è perfetta anche per i celiaci.


Ricordiamo che, oltre ad avere dei notevoli valori nutrizionali che apportano numerosi benefici all’organismo umano, la farina di grilli fa un gran bene anche all’ambiente. Viene infatti ottenuta senza il ricorso a sostanze chimiche come antibiotici e pesticidi o tramite processi che hanno un impatto ambientale molto inferiore rispetto ad altre lavorazioni.

Dove si trova la farina di grillo

Al momento, il modo più facile e immediato per assaggiare i prodotti a base di farina di grillo, nonché la farina stessa, è navigare sul web e acquistarli online.

Sul sito di Fucibo, ad esempio, saranno presto disponibili i primi prodotti 100% italiani a base di insetti commestibili.

Se invece siete interessati alla vendita di farina di grillo, perché magari volete mettervi alla prova con la preparazione di un ottimo pane proteico o della pasta fresca homemade, vi suggeriamo di dare un’occhiata al portale e-commerce di 21bites, rivenditore specializzato in alimenti a base di insetti commestibili che lavora con i migliori produttori dell’Unione europea.

Utilizzi e ricette con prodotti a base di farina di grillo

Grazie al suo sapore delicato che si presta tanto al dolce quanto al salato, la farina di grillo può essere impiegata in cucina in numerose preparazioni.


L’uso più frequente è quello che la vede come ingrediente base per la realizzazione del pane e della pasta fatta in casa. Ma non solo: la farina di grillo può servire a impastare anche focacce, cracker, pizze, dolci da forno e barrette proteiche. Stesso discorso vale per i biscotti: questi saranno particolarmente apprezzati da chi desidera ottenere uno snack gustoso e dall’apporto altamente proteico perfetto per una pausa a qualsiasi ora del giorno.
Un’altra idea golosa sono i pancake: in questo caso, è utile sostituire con una quantità di farina di grillo una parte della farina prevista dalla ricetta.


Infine, la farina di grillo funziona anche come semplice integratore di proteine: unita a frullati e centrifugati di frutta o ad alcune salse di verdure e legumi consente di ottenere un pasto o uno spuntino proteico, perfetto per la dieta degli sportivi ma non solo.

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.